Amici viaggiatori oggi vi scrivo per parlarvi di una carta di credito ricaricabile un po’ particolare. Una carta che da tempo utilizzo per i miei piccoli viaggetti.
Il prodotto in questione è la carta Hype, di Banca Sela.

Il mio consiglio a riguardo è frutto di esperienze reali di utilizzo. Ho attivato questa carta dedicandola solamente ai viaggi all’estero per le sue caratteristiche “smart” e per i suoi costi praticamente nulli.

Le carattersitiche della carta Hype

La carta Hype standard (quella che ho sottoscritto) ha i seguenti vantaggi che le danno un notevole appeal:

– Attivazione gratuita
– canone annuo gratuito
– Nessun invio di materiale cartaceo a casa a pagamento
– Nessuna imposta di bollo
– Invio postale di Pin e Carta gratuiti
– Ricarica massima in un anno 2500€
– Ricarica da Hype a altro Hype immediata e gratuita
– Ricarica effettuabile tramite bonifico (con il mio home banking invio i soldi a Hype gratis)
Prelievi gratuiti da qualsiasi ATM di qualsiasi gruppo bancario in qualsiasi paese UE e EXTRA UE
– Gestione della carta attraverso una app per smartphones

La versione PLUS della carta costa 1€ al mese e attiva qualche funzionalità in più, ha dei limiti di prelievo e ricarica più alti come, ad esempio, la ricarica massima in un anno che sale a 50.000€.

L’attivazione è semplicissima, fra le varie procedure si può scegliere anche il riconoscimento attraverso un selfie in cui si compaia con il proprio documento ben visibile vicino al volto.

La mia esperienza con la carta Hype

La mia esperienza personale è stata quella di poter girare fuori Italia con pochi soldi in tasca. Non dovendo pagare commissioni non avevo il problema di approfittare di ogni prelievo prendendo sempre 250€, rischiando di perderli magari in spiaggia. Prelevavo quindi 50€ sapendo che ovunque, in qualsiasi momento e in qualsiasi sportello bancomat avrei potuto prelevare ancora. L’applicazione poi è un semplicissimo strumento da usare come promemoria per tener traccia dei vari prelievi.

Carta Hype di Banca Sella

Carta Hype di Banca Sella

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

Merzouga – escursione nel deserto del Sahara Marocchino (parte 1)

Facebook Google+ Twitter Instagram Etimologicamente il deserto è il luogo dell’abbandono, dell’incolto, dell’arido, ma nello stesso tempo è un luogo...
Leggi...

Merzouga – escursione nel deserto del Sahara Marocchino (parte 2)

Facebook Google+ Twitter Instagram A inizio settimana abbiamo pubblicato la prima parte della nostra escursione. In tre giorni il tour ci ha portati...
Leggi...

La moschea di Koski Mehmed-Pasha a Mostar

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno ai nostri affezionati lettori. Continuiamo a parlare di Balcani e di Bosnia e Erzegovina. Questo paese...
Leggi...

Peter Robins e il database dei cammini in Europa

Facebook Google+ Twitter Instagram Chi sia esattamente Peter Robins sono in pochi a saperlo, quasi nessuno ha notizie complete su quest'uomo. Ciò...
Leggi...

Il ponte sospeso sulla Gravina di Matera

Facebook Google+ Twitter Instagram Più antica di Atene, Damasco e Gerusalemme, Matera sorge lì dove 10.000 anni fa era stanziata un'antica civiltà...
Leggi...
google-site-verification=QpCLLbcb8ZcIS_W9vuz4VZ3Cw87PxixAS8sKV5z-k_M