A inizio settimana abbiamo pubblicato la prima parte della nostra escursione. In tre giorni il tour ci ha portati da Marrakech fino a scoprire i territori dell’Atlante, la Kasbah Ait Ben Haddou, Ouarzazate e molto altro in direzione del deserto del Sahara marocchino. Riprendiamo il nostro racconto partendo dalla mattina del secondo giorno. L’avventura riparte da Tinghir, negli occhi tante nuove cose da scoprire, nell’anima inizia a farsi spazio quella che si rivelerà come un’esperienza da ricordare per tutta la vita.

Dopo poco dalla nostra partenza abbiamo potuto visitare una piccola comunità, un villaggio in cui alcune donne riunite in cooperativa realizzano tappeti come da antica tradizione berbera. I colori dei loro lavori sono straordinari, i motivi geometrici perfetti nonostante la precarietà della tecnica che prevede l’esclusivo utilizzo della memoria delle artigiane. Seppur facendo alcune soste, la giornata è stata una bella volata verso Merzouga. Durante il tragitto abbiamo visitato Ouarzazate, fermandoci in altri piccoli villaggi, ma nell’aria si iniziava già a sentire una certa adrenalina, eravamo davvero pronti per ricevere le carezze delle dune.

Escursione nel deserto del Sahara marocchino

La nostra escursione è iniziata nel tardo pomeriggio, l’ora giusta per assistere ad un promettente tramonto. Abbiamo preso subito confidenza con i dromedari e le nostre tre carovane hanno iniziato ad addentrarsi nel deserto del Sahara marocchino. Che spettacolo, i nostri occhi stentavano a crederci. Il silenzio si è fatto sempre più assordante, una leggera polvere sottile accarezzava i nostri visi. I berberi che guidano le nostre carovane sono diventati nostri fratelli, amici. Ci siamo resi conto di quanto le nostre anime siano nude di fronte ad un’esperienza del genere.

Tagelmust

Tagelmust

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Sulle dune del Sahara

Sulle dune del Sahara

Obre lunghe al tramonto nel Sahara

Obre lunghe al tramonto nel Sahara

Sulle dune del Sahara

Sulle dune del Sahara

Sulle dune del Sahara

Sulle dune del Sahara

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Carovana di dromedari a Merzouga

Scalare una duna alta oltre 200 metri

Scalare una duna alta oltre 200 metri

Sulla cresta di una duna del Sahara

Sulla cresta di una duna del Sahara

Sabbia finissima ovunque

Sabbia finissima ovunque

Qui si compie la metamorfosi di cui abbiamo accennato nel post precedente. Il luogo tanto atteso, il tramonto, la cena berbera, i canti, le danze e poi le stelle, la luce, la visione perfetta del carro. Chiudendo gli occhi possiamo sentire ancora la bellezza e la vicinanza con il cielo stellato. Sentiamo ancora la nostra libertà fondersi con quella dei nostri vicini, ricordando le coperte lasciate cadere sulla sabbia e forse venti, trenta, uomini e donne addormentarsi tutti con lo sguardo verso l’immenso.

Il risveglio

Alle 4 del mattino i nostri accompagnatori ci hanno invitati a metterci in cammino. Avevamo dormito sotto un cielo stellato come mai avevamo avuto occasione di ammirarlo prima. Ancora una volta silenzio, sabbia, dune, dromedari rispettosi e lei, l’alba: nuova vita. Le nostre anime ringraziano quella luce e man mano che i passi lenti dei nostri amici a 4 zampe riprendono il cammino, una parte del nostro essere si unisce tra quei granelli di sabbia, abbandonato al desiderio, con la promessa di un rincontro.

img_4941 img_4942

Apriamoci sempre a nuovi orizzonti e, per quanto riguarda questo luogo magico, non pensateci molto, organizzate il vostro viaggio (davvero in economia), la cultura araba e berbera vi aspettano.

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

Nel souk dei tessuti di Marrakech – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici carissimi. Con il post di oggi vogliamo proporvi qualche fotografia scattata nel souk dei tessuti di Marrakech. Lo facciamo per invogliarvi a vivere questa esperienza oltre che emozionale, olfattiva, gustativa....
Leggi...

Jardin Majorelle a Marrakech – Foto

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, eccoci ancora a Marrakech. Torniamo alla ribalta sull'argomento "Jardin Majorelle" per proporvi alcune foto a una risoluzione più godibile. Jardin Majorelle Avevamo parlato dei Jardin Majorelle in questo nostro...
Leggi...

Jemaa El Fna di notte

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici carissimi. Se ci seguire ormai avrete capito il colpo di fulmine che abbiamo avuto per Marrakech. Questa città ha suscitato in noi emozioni esagerate sotto vari aspetti. Abbiamo raccontato ormai di tutto, ma vogliamo...
Leggi...

jace a Marrakech, la street art in Marocco

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno amici, oggi si ritorna ancora a Marrakech per parlare di street art. Lo facciamo parlandovi di un progetto fra i più recenti. Un'iniziativa che ha portato alcuni graffiti di Jace a Marrakch, nella medina, grazie alla...
Leggi...

I gatti di Christian Guemy, C215 in Marrakech

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno cari lettori, torniamo a parlare di Marocco interagendo con una nostra grande passione, la street art. Il Marocco è un paese storicamente legato alla Francia, conosciamo tutti la storia di questo legame. Ciò fa in modo di...
Leggi...
google-site-verification=QpCLLbcb8ZcIS_W9vuz4VZ3Cw87PxixAS8sKV5z-k_M
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: