Se state organizzando il vostro viaggio nei Balcani avete sicuramente messo in programma di visitare Mostar. Noi lo abbiamo fatto e vogliamo consigliarvi di inserire questa città nel vostro itinerario.
Mostar è una piccola città multietnica. Qui convivono culture e religioni diverse, e ormai su questo non ci piove, ne abbiamo già parlato. A Mostar però è possibile avere già una importante testimonianza del passato bellicoso che ha segnato questa nazione. Allo stesso tempo è una città rinata e molto interessante da visitare, direi quasi turistica e giovanile.

Come arrivare a Mostar

Raggiungere Mostar non è difficile. Noi lo abbiamo fatto in automobile percorrendo la lunga autostrada croata fino alla fine. Dal confine nazionale la città dista circa un’ora e mezza percorrendo la R24. Abbiamo incontrato qualcuno che era arrivato a Mostar con i mezzi pubblici. Da Dubrovnik partono autobus sia per Medjugorje che per Mostar, sebbene il percorso non sia proprio breve. In tutti i casi considerate la variabile dei controlli doganali.
Mostar è collegata anche con Sarajevo, i tempi di percorrenza però non sono brevissimi.

Mostar

Venendo al dunque del post parliamo ora della città. Avvicinandosi al centro abitato si può notare come ci sia una zona periferica molto moderna. In una sorta di area industriale abbiamo notato capannoni e concessionarie auto in pieno stile “globalizzato”. Qui iniziano a vedersi anche i segni di una guerra non troppo lontana dai giorni nostri. Nonostante si stiano facendo molti sforzi c’è ancora la presenza di edifici crivellati di colpi e aree abbandonate. L’esperienza complessiva all’arrivo in città però è molto positiva, traffico ordinato, bar, ristoranti, negozi. Notare un piccolo centro commerciale con l’insegna di un famoso marchio di intimo italiano ci ha fatto un’ottima impressione nell’economia generale del primo approccio. Del centro storico parliamo a breve, ma la città ha stupiti positivamente fin da subito.

Il nostro albergo a Mostar

Dopo aver percorso una strada che lambisce la città storica siamo entrati proprio nel cuore di Mostar. Il nostro albergo era a 100 metri dall’ingresso nel centro storico. A proposito di albergo, anche qui non possiamo che sottolineare una grande volontà di andare avanti e volgere il proprio sguardo verso le opportunità che il turismo può dare. Non faremo il nome dell’albergo, ma era davvero bello. Le stanze erano grandi, arredate con cura, tecnologiche. Il servizio era a dir poco perfetto e non era neanche tanto economico per gli standard del posto. Sottolineiamo questo aspetto solamente per dire che non sempre c’è bisogno di svendere per riempire le camere, apprezziamo tanto chi dirige i suoi sforzi verso la qualità ed è questo lo spirito giusto per questa città.

Cosa vedere a Mostar

Visitare Mostar non è assolutamente impegnativo. La città storica è talmente circoscritta da permettere di coniugare una passeggiata con la visita dei luoghi più interessanti. Una volta entrati nel centro storico c’è solamente una via da poter percorrere. Una strada pedonale affacciata sul fiume Narenta, piena zeppa di ristoranti e negozi. Qui si può trovare il ristorante di cui abbiamo già parlato, Tima Irma, ma anche tanti altri, pare siano tutti consigliabilissimi. Qui potete comprare qualche souvenir, occhio che i prezzi scendono man mano che ci si allontana dallo Stari Most.

Lanterne e souvenir di Mostar

Lanterne e souvenir di Mostar

La strada passa proprio per il famosissimo Stari Most, il ponte di Mostar. Questo ponte è un vero monumento di Mostar e di tutta la nazione. Costruito in epoca ottomana e distrutto durante la guerra, è stato poi ripristinato ed è un vero e proprio simbolo di rinascita. Prima di passare sul ponte si può deviare verso la sponda del fiume. Alcune scalette passano attraverso locali giovani e di tendenza e portano ad una spiaggetta. Qui durante la giornata si può prendere il sole e fare il bagno proprio sotto lo Stari Most. Il luogo è anche una visuale privilegiata sui famosissimi tuffi dal ponte di Mostar.

Stari Most a Mostar

Stari Most a Mostar

Se volete assistere ad un tuffo dallo Stari Most preparatevi ad attendere, e non poco. Ci sono ragazzi che raccolgono le offerte dai turisti per poi offrire lo spettacolo di un loro tuffo. La raccolta delle offerte però dura parecchio e spesso il vero tuffo è anticipato da una serie di “false partenze”.

Stari Most a Mostar

Stari Most a Mostar

Superato il ponte si prosegue la visita del centro storico curiosando fra altri negozi fino ad arrivare alla moschea di Koski Mehmed-Pasha. Consigliamo la visita della moschea in quanto è possibile salire sul minareto e godere di una delle più belle viste sullo Stari Most.

Visitare Mostar è stata un’esperienza fra le più belle del nostro viaggio. Poter vedere una città in fermento che sta riuscendo con successo a voltare pagina è un’emozione non da poco. I segni della guerra sono ancora tangibili, e sicuramente sarebbe sbagliato cancellarli del tutto. Per questo è altrettanto interessante soffermarsi a pensare quando si passa avanti a scenari come questo:

 

 

 

 

 

…prima di continuare ti va di darmi un piccolo aiuto per ripagarmi del lavoro fatto per scrivere questo articolo? Basta un semplice clic  e una condivisione su Facebook per farmi conoscere ai tuoi amici … A te non costa nulla e per la crescita del mio blog vuol dire molto… Non vorrai mica tenere tutte queste importanti informazioni per te vero?

Grazie Mille !!!

Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Se ti siamo stati utili, clicca sul MI PIACE!
Logho di Viaggie Merende

 

Una targa a ricordo dei tre giornalisti italiani uccisi a Mostar nel 1994

Facebook Google+ Twitter Instagram Siamo usciti dalla nostra recente parentesi nei Balcani con una nota di ottimismo. Abbiamo potuto scoprire la...
Leggi...

Visitare Medjugorje, una bella esperienza per tutti

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno a tutti i nostri lettori. Il nostro appuntamento si rinnova e anche oggi vogliamo condividere con voi...
Leggi...

Un tuffo alle cascate di Kravice

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno carissimi e affezionatissimi lettori. Con il post di oggi iniziamo a parlare di qualcosa che ci ha...
Leggi...

Prezzi della benzina in Bosnia, un alleato per il tuo viaggio on the road

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno a tutti i nostri lettori. Siamo appena tornati da un altro fantastico viaggio. Dopo la Slovenia e la...
Leggi...

Il caffè bosniaco

Facebook Google+ Twitter Instagram Buongiorno ai nostri amati lettori. Con il post di oggi approfondiamo ancora un po' la cultura bosniaca parlando...
Leggi...
google-site-verification=QpCLLbcb8ZcIS_W9vuz4VZ3Cw87PxixAS8sKV5z-k_M